DOVE MANGIARE STELLATO A TOKYO, LA CITTÁ CON PIÚ RISTORANTI AL MONDO

La cucina giapponese è ricca di antiche tradizioni culinarie, che riflettono secoli di cambiamenti ed influenze sociali: nel tempo il Giappone ha importato culture gastronomiche straniere, mai abbandonando il sapere, le tecniche e il fascino della cucina locale.

Questa devozione giapponese al cibo, insieme alla varietà di sapori orientali ha suscitato l’interesse del mondo intero (chi non è mai stato tentato dall’irresistibile sushi o dal saporito e caldo ramen?) e soprattutto della comunità gastronomica internazionale, tant’è che la famosa Guida Michelin ha riconosciuto al Paese il più alto numero di ristoranti stellati al mondo: la sola capitale, la città di Tokyo, è al primo posto con il maggior numero di stelle Michelin al mondo!
sushi-giapponese-tenoha

Il tradizionale sushi giapponese © Unsplash

Tokyo ha ricevuto la sua prima stella Michelin nel 2007, da quel momento è rimasta in prima linea nell’élite gastronomica mondiale, superando centri culinari da sempre rinomati a livello internazionale come Parigi, Londra e New York.

La Guida Michelin è un punto di riferimento nel settore gastronomico fin dalla sua prima edizione. Il suo sistema di valutazione fu introdotto nel 1926 e inizialmente prevedeva una singola stella, la seconda e la terza furono introdotte solo qualche anno dopo, con l’idea di ampliarne il significato, ogni stella designa infatti tre categorie distinte: una stella si riferisce ad un ottimo ristorante per cui vale la pena fermarsi, due stelle denotano una cucina eccellente degna di una deviazione, infine, tre stelle si attribuiscono ad un ristorante eccezionale che, per l’esperienza culinaria offerta, merita un viaggio speciale.

tokyo-by-night-tenohaShinjuku, Tokyo © Unsplash

Al giorno d’oggi, tre stelle Michelin sono il riconoscimento più prestigioso per un ristoratore che, per ottenerle e per riuscire a mantenerle, deve lavorare sodo rispettando ben cinque criteri fondamentali: la qualità degli ingredienti, la padronanza delle tecniche di cottura, l’esperienza gastronomica, il rapporto qualità prezzo e la coerenza nella valutazione di diversi ispettori.

sushi-Nihonbashi-kakigaracho-Sugita-tenoha.jpg

Sushi gourmet al Nihonbashi-kakigaracho Sugita di Tokyo © Tableall

Per la sua 15° edizione, nel 2022 sono stati ben 203 i ristoranti premiati dalla Guida Michelin a Tokyo, città che si è confermata, ancora una volta, una vera e propria costellazione di sapori e di esperienze culinarie imperdibili! Ben 21 sono state le new entry dei 150 ristoranti da una stella, i locali Asahina Gastronome, il Nihonbashi-kakigaracho Sugita e il Crony si sono aggiudicati due stelle, insieme ad altri 38 ristoranti, mentre 12 hanno ottenuto le prestigiose tre stelle, tra questi spiccano sicuramente tre ristoranti, che festeggiano i quindici anni consecutivi come ristoranti tristellati: il Kanda, ristorante il cui punto di forza è l’unione tra tradizione giapponese e innovazione, seguito dal Quintessence e dal Joël Robuchon, che offrono una cucina di influenza francese, con ingredienti di prima qualità del territorio.

quintessence-stellato-tenoha

Piatto stellato dal ristorante Quintessence di Tokyo © Tableall

Alla categoria speciale Bib Gourmand, rivolta ai locali con prezzi accessibili, si sono aggiunti 35 ristoranti per un totale di 229. Inoltre, la Guida ha distribuito 14 stelle verdi per premiare la sostenibilità. I riconoscimenti speciali sono stati assegnati a Hiroyuki Kanda che, grazie alla sua carriera iconica nel mondo della ristorazione, ha vinto il Premio Mentor Chef, mentre il Service Award, per il miglior servizio, è andato a Mayuka Arai, del ristorante Hommage.piatto-ristorante-Hommage-tenoha

Piatto stellato dal ristorante Hommage di Tokyo © Rochini

Entrare in un ristorante stellato è un’esperienza unica e sempre diversa: un altro modo di vivere il cibo e la cucina, con una gioia e una passione tali da regalare alle proprie papille gustative un vero e proprio viaggio, di sapori e non solo. Un’esperienza di questa portata non può che avere una richiesta altissima; è molto comune, infatti, che i ristoranti stellati abbiano liste di attesa anche di sei mesi: ecco perché è spesso consigliato utilizzare, con largo anticipo, un servizio di prenotazione online!

tavola-stellata-tenoha

Una tavola speciale © Unsplash

La capitale giapponese si afferma quindi ancora una volta come migliore destinazione gastronomica, grazie al mix raffinato di cucina locale e internazionale offerta: un giro tra i ristoranti stellati della città è una continua scoperta, tra piatti della tradizione come sushi, yakitori, tempura e ramen, e proposte della cucina cinese, francese, italiana e addirittura scandinava, sempre con il magico tocco della tradizione giapponese!

tradizionale-ramen-giapponeseIl tradizionale ramen giapponese © Unsplash

Se vi state chiedendo come mai il Giappone, e Tokyo in particolare, presenti così tanti ristoranti stellati, la risposta si trova principalmente nell’indole del popolo nipponico: molti chef giapponesi sono dei perfezionisti che fanno del lavoro in cucina una vera e propria ragione di vita. Questa instancabile dedizione porta inevitabilmente ad una competizione agguerrita, che sprona chiunque lavori in quest’ambito a dare il proprio meglio, facendo salire la qualità dei ristoranti e regalando idee e realizzazioni straordinarie.
chef-giapponese-tenoha

Uno chef all’opera © Unsplash

Un altro punto a favore degli chef giapponesi è sicuramente l’apertura mentale che permette di mescolare vecchio e nuovo, tradizione e innovazione. È proprio questo il segreto del loro successo, sono qualità e varietà a fare la differenza: il saper sfruttare ingredienti eccellenti per proporre offerte sempre diversificate rende quello che potrebbe essere un semplice pasto, una vera e propria esperienza irripetibile che non può che essere premiata!

 

Più di 1000 prodotti dal Paese del Sol Levante ti aspettano su TENOHA E-SHOP, primo concept store giapponese d' Europa