10 CURIOSITÀ SUI CAPSULE HOTEL GIAPPONESI

A metà tra un film di fantascienza e un viaggio in un alveare, i “capsule hotel” sono tra le esperienze assolutamente da provare per i viaggiatori più curiosi che approdano in Giappone. Iconiche, convenienti e ottime sostitute delle tradizionali camere d’hotel, le cosiddette capsule contengono piccoli letti e vari comfort e sono solitamente poste su due piani, per garantire la permanenza al maggior numero di ospiti.

cabine-capsule-hotel-tenohaLe tipiche cabine dei Capsule Hotel © Unsplash

Scopriamo insieme le particolarità di questi tipici hotel giapponesi!

1. Le origini. I capsule hotel, ora diffusi in tutto il mondo, sono nati in Giappone per ragioni prettamente legate ai ritmi lavorativi imposti dalla società nipponica. L’intento era quello di assecondare le esigenze di uomini d’affari e pendolari che, finendo di lavorare spesso molto tardi, perdevano le ultime corse serali e necessitavano di una soluzione comoda ed economica per le poche ore di riposo, evitando taxi o alberghi costosi.

2. Il primo capsule hotel. La prima di queste singolari strutture è stata ideata e costruita nel 1979 dall’architetto Kisho Kurokawa ad Umeda, un distretto di Osaka, con il nome di Capsule Inn Osaka. Ad oggi, la città giapponese che ospita più capsule hotel di tutto il paese è Tokyo.
stanza-capsule-inn-osaka-tenoha
Capsula del Capsule Inn Osaka ad Umeda © Uniq Hotel

3. Check-in e check-out giornaliero. La pulizia degli spazi è fondamentale in queste strutture che accolgono giornalmente moltissimi ospiti: nel caso in cui si volesse soggiornare per più di una notte, il check-in e il check-out dovranno essere effettuati giornalmente, per permettere un’adeguata sanificazione della capsula. Questo vuol dire che ogni mattina sarà necessario registrare nuovamente la propria presenza all’interno dell’albergo.

    capsule-lusso-nine-hours-tenohaLe capsule di lusso del Nine Hours © Nine Hours Capsule Hotel

    4. Armadietti. Quando si effettua il check-in in un capsule hotel, dopo aver cambiato le scarpe nel genkan, per indossarne un paio offerto dall’hotel, viene assegnato il numero della capsula in cui poter dormire. I propri effetti personali possono essere riposti negli armadietti. Da quando però questi hotel sono diventati una vera e propria tappa turistica nel Paese del Sol Levante la maggior parte di essi possiede anche un deposito bagagli aggiuntivo, che risulta fondamentale.
      5. Dimensioni. Le dimensioni di una capsula standard sono solitamente 2 metri di lunghezza, 1 metro di altezza e 1.2 metri di larghezza, perfette quindi per contenere un materasso o un futon standard. 
        6. Aree comuni. Bagni, docce e salette con computer e distributori di bevande sono zone comuni in cui poter interagire con gli altri ospiti dei capsule hotel. Ma nelle strutture in cui i dormitori sono divisi per gender, anche le zone comuni non sono da meno.

          sauna-capsule-hotel-tenohaLa sauna, tra i servizi offerti dai capsule hotel © Instapro

          7. Servizi offerti. Tutti i capsule hotel forniscono ai propri clienti beni e servizi utili come asciugamani, ciabatte, coperte, pigiama, TV e aria condizionata all’interno delle capsule. Ma per godere di un’esperienza più rilassante e coinvolgente alcuni di essi offrono diversi servizi aggiuntivi: non è raro trovare saune, lavatrici a gettoni, servizi di ristorazione e perfino di sale giochi con librerie di manga!

          8. Prenotazione. Nella maggior parte dei capsule hotel non è richiesta la prenotazione: data l’elevata disponibilità di capsule è possibile arrivare a qualsiasi orario, anche a notte fonda, dato che tutti gli hotel dispongono di una reception attiva 24 ore su 24.

            book-and-bed-capsule-tenohaIl Book and Bed di Tokyo © Pat Kay

            9. Capsule hotel atipici. La catena alberghiera Nine Hours ha aperto in varie aree del Giappone capsule hotel di lusso, progettate dalla designer Fumie Shibata. La filosofia su cui si basano questi hotel è che i clienti possano soggiornare solo per 9 ore, che equivalgono, secondo i titolari, al tempo utile per i lavoratori di staccare dal lavoro, riposare ed essere pronti a ricominciare il giorno dopo. In un famoso quartiere di Tokyo si può trovare un altro particolare capsule hotel: il Book and Bed, un albergo che ha ideato le sue capsule disponendole tra scaffali pieni di libri. Un’atmosfera sicuramente magica!

              nakagin-capsule-tower-tenohaNakagin Capsule Tower © Unsplash

              10. Nakagin Capsule Tower. A Shinbashi, un quartiere di Tokyo è possibile ammirare la Nakagin Capsule Tower: un complesso di capsule pensate per uffici e abitazioni private. Fu inaugurata nel 1972 e realizzata da Kisho Kurokawa, lo stesso architetto che, ispirandosi a questa opera, realizzò il primo capsule hotel nella storia del Giappone, portando avanti una concezione di vita quasi futuristica!

                 

                Più di 1000 prodotti dal Paese del Sol Levante ti aspettano su TENOHA E-SHOP, primo concept store giapponese in Europa