IL LIBRO “BOTTEGHE DI TOKYO” È UN VIAGGIO ILLUSTRATO SU CARTA

Vi siete mai catapultati indietro nel tempo grazie a un libro? L’arte di Mateusz Urbanowicz raffigurata nel volume “Botteghe di Tokyo”, una raccolta di illustrazioni disegnate a mano di antiche botteghe e edita in Italia da L’Ippocampo nel 2021, ha questa straordinaria capacità.
Chiunque, oltre naturalmente a chi ha già visitato il paese del Sol Levante, agli appassionati di acquerelli o a quelli di anime e manga, rimarranno affascinati nel riconoscere la familiarità di questi negozietti, che hanno sempre caratterizzato gli episodi dei famosi cartoni animati giapponesi.copertina-libro-botteghe-tokyo-tenohaLa copertina del libro “Botteghe di Tokyo” dell’artista Mateusz Urbanowicz © Ippocampoedizioni

Se vi state chiedendo cosa abbia a che fare un artista polacco con il Giappone, eccolo subito spiegato: Urbanowicz molti anni fa sì trasferì a Kobe per intraprendere un corso di studi legato al cinema d’animazione. Successivamente si trasferì a Tokyo, dove risiede attualmente, in qualità di disegnatore di ambienti per set cinematografici.
Nei primi anni della sua permanenza nel Paese del Sol Levante, passeggiando nei quartieri antichi della capitale, scoprì innumerevoli scorci poco conosciuti divenuti per lui fonte di ispirazione. Grazie a questa sua passione relativa ai dettagli architettonici creò, nel 2016, dieci tavole dipinte ad acquerello rappresentanti le vecchie botteghe di Tokyo. Dato il loro enorme successo decise di ampliare la serie con altre 40 tavole di altrettante botteghe, che pubblicò in quello che divenne il libro-guida per gli amanti e i nostalgici della città tradizionale, in contrapposizione a una Tokyo sempre più occidentalizzata.foto-Mateusz-Urbanowicz-tenohaL’artista Urbanowicz all’opera con i suoi acquerelli © Time Out

È interessante conoscere a fondo le modalità di realizzazione di queste illustrazioni, come lui stesso racconta nel libro: man mano che trovava di suo interesse una determinata bottega, Urbanowicz cercava di documentarsi sulla sua storia, sia parlando con i proprietari (se ancora in vita) o con gente del luogo, sia esplorando gli interni della struttura. Dopodiché fotografava l’edificio esternamente per poi riprodurlo fedelmente a mano sotto forma di disegno, colorandolo con gli acquerelli. In caso di edifici non intatti, il disegnatore si basava sui racconti locali per ricostruire pezzo per pezzo l’antica bottega.
Nel libro sono raffigurati negozietti tradizionali di ogni genere, tutti rappresentati con attenta minuziosità: dal ristorante Sakae-Ya, un milk bar divenuto oggi un ristorante di ramen e curry, alla libreria Seishin-Do specializzata in antichi libri rilegati, dalla panetteria Hokkai con le sue vistose piante ornamentali, alle calzature Maru-Ya, negozio di scarpe tradizionali quali geta e zori; Dalla coltelleria Ubukeya, venditrice di lame, forbici e rasoi, fino ai negozi di biciclette, pennelli e chiyogami, tradizionali carte giapponesi incise e dipinte sul legno. La maggior parte di essi risale al periodo Showa, compreso tra il 1926 e il 1989. Alcuni invece hanno avuto origine ancora prima, ossia nel 1700 e 1800, rinnovando gli esterni solamente nel secolo scorso.illustrazione-panetteria-hokkai-tenohaL’illustrazione ad acquerelli della panetteria Hokkai contenuta nel libro © Ippocampoedizioni

Questa raccolta ha anche una curiosa particolarità per gli italiani che conoscono e amano la lingua nipponica: ogni singola illustrazione è accompagnata da una descrizione in giapponese con la relativa traduzione in italiano. Sicuramente un modo vantaggioso per imparare qualche vocabolo in più!
Urbanowicz ha inoltre introdotto ciascuna bottega dando risalto a particolari dettagli architettonici e abbinandoci curiosità e aneddoti singolari legati alla sua costruzione, perfino l’indirizzo dove poterle scorgere. Infatti, tra le pagine del libro è possibile trovare una mappa generale dei quartieri dove sono localizzate le antiche botteghe, nonostante alcune di esse siano ormai state demolite (o siano prossime a esserlo) o siano divenute abitazioni cittadine.exhibition-botteghe-di-tokyo-tenohaLe botteghe e i quartieri del libro rappresentati in “Botteghe di Tokyo - The Exhibition” presso TENOHA Milano in questi mesi

Insomma, questo libro è un’autentica guida se si vuole fare un suggestivo viaggio nel passato, tra le meravigliose e accattivanti botteghe di Tokyo, specie in particolari tempi “pandemici” in cui non vi è libertà di viaggiare da un paese all’altro. L’obiettivo di questa pubblicazione è quello di far apprezzare a un pubblico maggiore e preservare gli storici edifici tradizionali, conservandone il loro ricordo su carta.

 

Scopri il merchandising ufficiale BOTTEGHE DI TOKYO su TENOHA E-SHOP, primo concept store giapponese d'Europa