LE FUKUBUKURO: 10 COSE DA SAPERE SULLE LUCKY BAG GIAPPONESI

Con il nuovo anno alle porte, perché non tentare la fortuna? Fukubukuro (福袋) o “borsa della fortuna” è una tradizionale usanza giapponese diffusa a ridosso del Capodanno: i commercianti del paese confezionano borse con vari oggetti e prodotti, per poi venderli a un prezzo significativo, solitamente scontati del 50% e oltre. Le persone che acquistano le borse in genere non sanno esattamente cosa contengono e col tempo prendere parte a questa tradizione è diventato un modo divertente per festeggiare il nuovo anno.

fukubukuro-lucky-bag-tenoha-milano-commerciale

Scopriamo insieme 10 cose da sapere su queste curiose fukubukuro!

  1. Il contenuto di una fukubukuro:
    I commercianti di ogni attività pianificano cosa andrà in queste borse della fortuna e quale sarà il prezzo di vendita con mesi di anticipo. Normalmente esse contengono 4 o 5 oggetti di diverso valore appartenenti alla tipologia del negozio: il contenuto varia dai prodotti di bellezza ai capi di moda, dai gioielli agli articoli per la casa e agli utensili da cucina, dai prodotti elettronici a quelli alimentari. Poiché il concetto di fukubukuro consiste nel tentare la fortuna, il contenuto di queste borse viene rivelato solo una volta acquistate.
  1. Quando trovarle:
    Le fukubukuro vengono messe in vendita annualmente dal 2 di Gennaio, poiché il primo giorno dell’anno molti negozi rimangono chiusi, e in genere vengono vendute per l'intera prima settimana fino a esaurimento scorte. In alcuni centri commerciali si possono trovare anche con largo anticipo: non ci sono solo borse della fortuna di Capodanno, ma anche di Natale.
  1. “Unlucky” bag:
    Alcune borse della fortuna hanno appellativi poco gradevoli dovuti al loro contenuto poco apprezzato. Le persone hanno cominciato a chiamare utsubukurole borse sfortunate, classificate anche come deprimenti, che contengono nient’altro che oggetti indesiderati, perciò ritenute una delusione dai clienti. Il trucco per riconoscerle, o almeno è così nella maggior parte dei casi, è il prezzo: i negozianti le offrono a prezzi estremamente bassi, per esempio 500 yen.

fukubukuro-lucky-bag-tenoha-milano-rosso

  1. La loro origine:
    Le fukubukuro fecero la loro prima apparizione attorno ai primi anni del 1900. L’idea arrivò da un grande magazzino di Tokyo, Matsuya Ginza, con l’intenzione di far fronte alla merce invenduta, mettendola in vendita a un prezzo scontato per incentivarne gli acquisti. La loro origine è legata anche a una credenza giapponese secondo cui non si deve iniziare il nuovo anno con oggetti indesiderati dell'anno precedente, ma si deve iniziare in modo “pulito”.
  1. La popolarità delle fukubukuro:
    Il successo delle fukubukuro gira attorno all’emozione e alla curiosità derivante dall’acquisto al buio, non potendo sapere cosa possa contenere di preciso la borsa: parte del divertimento dell’acquisto delle lucky bag è proprio il loro effetto sorpresa. A questo si aggiunge la concreta possibilità di ottenere qualcosa di più economico del suo costo effettivo.
  1. Corsa allo shopping:
    Nei giorni di vendita delle fukubukuro non è raro vedere i negozi essere letteralmente presi d’assalto. Molta gente è solita fare la fila per ore davanti ai loro negozi preferiti solo per assicurarsi una di quelle borse della fortuna, poiché di solito vengono vendute in quantità limitate ed è abitudine che vadano sold out in pochi giorni, in alcuni casi anche in poche ore.

fukubukuro-lucky-bag-tenoha-milano-ghibli

  1. Modalità d’acquisto:
    Dato che gli acquirenti iniziano a fare la fila fuori dai negozi già alle prime ore del mattino per accaparrarsi le fukubukuro, molti negozianti hanno iniziato a introdurre modalità di acquisto tramite prenotazione. Una di esse riguarda un sistema di lotteria per preordinare le borse, un’altra modalità divenuta molto comune è invece l’opzione online, che evita la formazione di code infinite, anche se le fukubukuro online sono presenti in numero ancora più limitato.
  1. Lucky Bag moderne:
    Alcuni commercianti rivelano in anticipo il contenuto delle fukubukuro, al fine di evitare delusioni e garantire la soddisfazione degli acquirenti, mentre alcuni danno un’idea generale di cosa possa esserci al loro interno: per esempio in caso di capi di abbigliamento è facile trovare scritta la taglia o l’elenco degli articoli, ma senza rivelare dettagli come il colore o il modello. Se la fortuna non è dalla vostra parte un rimedio c’è: alcuni negozi permettono di scambiare gli articoli con altri clienti direttamente sul posto.
  1. Sorpresa nella sorpresa:
    Qualche volta è possibile trovare una sorpresa extra nella propria lucky bag: alcuni negozianti inseriscono in buste casuali oggetti più o meno di valore, come borse, buoni spesa o articoli di oggettistica, per incentivare l’acquirente della fukubukuro a tornare in quel negozio, nella speranza di poter incrementare la clientela.

fukubukuro-lucky-bag-tenoha-milano-sorpresa

  1. Curiosità sull’etimologia del nome:
    La parola fukubukuro è formata dalla parola fuku (福) che significa “buona fortuna” o semplicemente “fortuna”, e fukuro (袋) che invece significa "borsa". Il cambio della lettera f di fukuro in una b è dovuto a un fenomeno morfofonologico della lingua giapponese chiamato rendaku, che ha il semplice scopo di facilitare la pronuncia. Il significato della parola fuku inoltre deriva dal detto giapponese "c'è fortuna negli avanzi" (残り物には福がある), che ha reso le fukubukuro un'opportunità per ottenere un po' di fortuna per sè stessi.

 

Puoi acquistare le tradizionali fukubukuro giapponesi su TENOHA E-SHOP, primo concept store giapponese d'Europa

fukubukuro-giappone-luckybag

食 FOOD MARKET - 25,00 €

 

筆 STATIONERY - 25,00 €

 

器 TABLEWARE - 75,00 €

 

感 ICONIC - € 50,00