Scroll to content

Shopping cart

Your cart is empty

Article: LA MAPPA DEI RAMEN: UN ITINERARIO GIAPPONESE

ramen-mappa-giappone-tenoha-full

LA MAPPA DEI RAMEN: UN ITINERARIO GIAPPONESE

Il ramen è una delle ricette più conosciute della cucina orientale, piatto classico della tradizione giapponese nell’immaginario collettivo. Originario della Cina, è ormai un piatto nazionale in tutte le province del Giappone, dove ogni località propone la propria variante.

ramen-mappa-giappone-tenoha-illustrazione
 

Illustrazione di un ramen tradizionale in Ukiyo-e Style © JoyImage

Una specialità che viene servita nei ristoranti stellati - di cui Tokyo è la città con più alto numero assoluto al mondo - così come nei chioschi di streetfood locale. In Giappone sono censiti oltre 80.000 Ramen Bar e solo nella capitale, in media, ne viene inaugurato uno nuovo ogni giorno.

ramen-mappa-giappone-tenoha-food
 

Una vista del quartiere di OmoideYokocho, zona rinomata per lo Street Food a Tokyo © Yulia Grigoryeva

Se negli ultimi anni è stato il sushi ad essere proposto ed esportato in tutto il mondo, il ramen è stato il piatto che aveva già negli ultimi anni del secolo scorso portato una rivoluzione nelle cucine fusion, diventando una vera e propria icona culturale del Sol Levante. Un paese la cui cucina è protetta dall' UNESCO come Bene Culturale Immateriale.
Il ramen è frutto di una complessità dove due ingredienti fondamentali come tempo e amore incontrano tante materie prime, per un’esplosione di gusto unica nel suo genere, l’Umami. Umami è il quinto sapore, la quinta dimensione del gusto: dopo dolce, salato, acido e amaro. Il buono, che racchiude questi quattro

ramen-mappa-giappone-tenoha-prefetture


Una mappa illustrata del Giappone © HstrongART

Ecco quindi la mappa del ramen in Giappone, un viaggio unico tra isole e regioni, prefetture e distretti.

HOKKAIDO
Hokkaido: AsahikawaSapporo e Hakodate, i cosiddetti “Big Three” regionali; Kushiro, il “numero quattro” del territorio, dal carattere marino data la locale industria della pesca cittadina; Muroran Curry, con zuppa agrodolce e noodles ondulati.

TOHOKU
Aomori: Hachinohe, contiene ingredienti locali, pollo ed acciughe; Tsugaru, con noodles fatti in casa.
Iwate: Kamaishi, con noodles piuttosto fini e brodo chiaro; Ofunato Pike, con carne di luccio.
Akita: Jumonji, con dei noodles dalla texture unica preparati in acqua non salata.
Miyagi: Sendai Miso, con il gusto equilibrio piccante di spezie, soia e miso.
Yamagata: Torimotsu, a base di pollo e servito in un piatto unico; Sakata, con ramen fatti a mano e molte tipologie di pesce al suo interno; Chilled, servito freddo anche per la stagione estiva; Yonezawa, con carne di manzo.
Fukushima: Kitakata, uno dei considetti“Big Three”; Shirakawa, con carni miste e brodo leggero di soia. 

KANTO
Tokyo: Hachioji, uno dei più raccomandati, servito spesso con cipolla tritata on top.
Kanagawa: KanagawaSanma-men, con semi e germogli di soia.
Chiba: Funabashi Sauce, contiene zenzero, soia, alga marina e cavolo; Katsuura-style Tantan-men, variante imperdibile con frutti di mare; Takeoka-style, uno dei più rari, con noodles secchi e porro al posto della cipolla.
Saitama: Stamina, molto economico e nutritivo grazie a carne di maiale, erba cipollina e cipolle.
Ibaraki: Tofu Miso, quasi un “fratello” della celebre zuppa di miso; Stamina, contiene spesso ingredienti inusuali come il fegato o la zucca; Mitohan, piatto storico con radici di loto e le famose “cinque spezie”.
Tochigi: Sano, preparato con noodles fini, carne di maiale arrosto e cipollotto.
Gunma: Joshu-fujioka, con brodo leggero di salsa di soia.

ramen-mappa-giappone-tenoha-piatto
 

Uno dei piatti di TENOHA Ramen a Milano © TENOHA Milano by Anna Daverio

CHUBU
Yamanashi: Hoto, con verdure stufate.
Nagano: Anyoji, con noodles locali e l’aggiunta di sesamo in semi e salsa; Romen, con la variante yakisoba-style e un condimento che include aglio, le “sette spezie”, aceto e olio di sesamo.
Niigata: Tsubame-sanjo, una specialità “fatty” con topping di lardo; Nagaoka-kei, con forte aroma di zenzero.
Toyama: Toyama Black, caratterizzato da un colore nero data l’alta concentrazione di salsa di soia.
Fukui: Tsuruga, variante tradizionale con brodo di osso di maiale, pollo e soia e topping di cipollotto, bamboo e maiale arrosto.
Aichi: Taiwan, estremamente piccante poiché tutti gli ingredienti vengono stufati nel peperoncino.
Gifu: Takayama, versione semplice e deliziosa con pollo e verdure.
Shizuoka: Fujieda-asa, con foglie di tè verde da gustare in qualunque momento. 

KINKI
Osaka: Takaida, popolare e semplice con bamboo e carne.
Hyogo: Banshu, dal gusto agrodolce data la cottura in un brodo che include mele e zucchero.
Kyoto: Kyoto, stereotipo di ramen nel mondo, dal gusto ricco e brodo denso.
Shiga: Oumi Champon, estremamente popolare con erba cipollina, funghi, bonito, carote e cavoli.
Nara: Tenri, con cavolo cinese in grande quantità.
Wakayama: Wakayama, molto leggero, con salsa di soia e brodo di ossa di maiale.
Mie: Kameyama, con tante tipologie di funghi piuttosto rari.

CHUGOKU
Okayama: Kasaoka, guarnita con salse locali e pollo.
Hiroshima: Onomichi, con dei tratti unici come pezzetti di grasso di maiale e bamboo; Hiroshima, una delle varianti dal gusto più tradizionale, morbido e leggero.
Tottori: Tottori Beef Bone, piatto unico con il suo brodo di osso di manzo e un sapore intenso.
Shimane: Shijimi, rinomato per il suo brodo translucente anche grazie alle acque locali utilizzate.
Yamaguchi: Ube, con brodo di osso di maiale e noodles di medio taglio.

ramen-mappa-giappone-tenoha-macro
 

Uno dei piatti di TENOHA Ramen a Milano © TENOHA Milano by Anna Daverio 

SHIKOKU
Ehime: Yawatahama, contraddistinto da un brodo dorato.
Kagawa: Sanuki, dal sapore forte e squisito.
Kochi: Nabeyaki, venduto anche nei supermarket, vengono aggiunti cipollotto, pollo e uova crude.
Tokushima: Tokushima, esistente in tre varietà piuttosto differenti, associate ai colori marrone, giallo e bianco.

KYUSHU
Fukuoka: Hakata, con ramen in stile “vermicelli” e brodo di osso di maiale; Nagahama, dalla preparazione veloce e con alto contenuto di grassi; Kurume, con molte varietà e brodo concentrato a lunghissima cottura.
Saga: Saga, con un contenuto ridotto di sale e grassi.
Nagasaki: Nagasaki Champon, fiore all’occhiello della cucina locale, con carne e frutti di mare.
Kumamoto: Tamana, con aglio arrosto; Kumamoto, con olio all’aglio e diverse varietà di brodo.
Miyazaki: Miyazaki, semplice e leggero con un’alta percentuale di acqua nel brodo.
Kagoshima: Kagoshima, solitamente accompagnata da verdure sott’aceto e tè.

OKINAWA
Okinawa: Okinawa soba, con un’infinità di condimenti e salse.

 

Scopri il nuovo merch TENOHA RAMEN CLUB

 

TENOHA E-SHOP
il primo concept store giapponese d'Europa: online

 

 

 

Ramen Bowl black - € 22,00

 


SHOWA Bolt Mug red - € 22,00
 

 


LE CREUSET Cuociriso alla giapponese - € 225,00

 


Daruma tumbler (set of 2) - € 39,00
 

 


KIKKOMAN - Teriyaki Marinade & Sauce - € 5,00

 


DAISHO Gyoza sauce -  € 2,50
 

 


Where Chefs Eat .La guida ai ristoranti preferiti dagli chef - € 19,90
 

 

 

Japanese Greeting card Sushi - € 5,00

 

Read more

distributori-automatici-giappone-tenoha-nagasaki

IN GIAPPONE I DISTRIBUTORI AUTOMATICI SONO OVUNQUE

 Sapete perché il Giappone può essere considerata la terra dei distributori automatici? Detti in giapponese jidōhanbaiki 自動販売機 sono tantissimi, si trovano ovunque, dalle piazze delle grandi metropo...

Read more
gatti-giappone-tenoha-gotokuji

I GATTI NELLA CULTURA GIAPPONESE

Il gatto è uno dei simboli della cultura giapponese per eccellenza. Venerato, amato e coccolato, questo animale è protagonista di favole e superstizioni, leggende e religioni: una vera e propria is...

Read more